Addio ultimo uomo

175px-john_donne.jpgHo appena finito di vedere un documentario di Angelo e Alfredo Castiglioni che si intitola Addio ultimo uomo . E’ un lungometraggio scioccante del 1979 di cui è molto complesso fare un sunto. Molte scene descrivono i culti africani dedicati ai defunti, altrettante sono le scene di morte. Per qualche strana alchimia ho pensato alla morte di Enzo Biagi. Mi associo sicuramente al cordoglio per la perdita. Nessuno può negare la qualità del lavoro o la sua libertà faticosamente raggiunta. Quello che mi pare eccessivo è il fiume di lacrime. E’ stato detto: piango perchè è morto un uomo libero, piango perchè è morto un grande giornalista, piango perchè è morto uno degli ultimi grandi vecchi. Tutto questo è vero. Io però non ho pianto. Preferisco tenere le mie lacrime per quando muore una persona non libera. Una persona qualunque.  Una delle tante  che non hanno mai conosciuto, non dico la fama o la ricchezza che ha raggiunto Biagi, ma neanche la libertà  e nemmeno la vecchiaia. Esistenze spese soffrendo che si spengono nel silenzio, molto spesso anche brevi.  Biagi mancherà anche a me. E questo mi fa sentire colpevole per tutti quelli che non mi mancano. 

….. La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce,
perché io sono parte dell’umanità.

 Jhon Donne

Annunci

~ di Andrea su novembre 24, 2007.

3 Risposte to “Addio ultimo uomo”

  1. Come forse sai, se hai letto qualche mio post, il tema della morte mi affascina (e mi spaventa, forse è per questo che ne sono affascinato: è un modo per esorcizzarla).
    I commenti sulla morte di Biagi, come spesso accade nei confronti della morte di chiunque, pagano dazio alla retorica.
    Un amico, di recente, mi ha consigliato di lasciar “aperta qualche porta” e cerco di ascoltarlo. Mi piacerebbe però sapere cosa ne pensano gli altri, sulla morte. Non tanto per insegnare o imparare qualcosa, quanto per condividere un sentimento.
    Buona domenica

  2. Tema complesso Andrea. La morte anche quella di un grande uomo resta paradossalmente un fatto privato.

    Certo, un uomo non libero e meno fortunato non può avere meno attenzione nel nostro animo di uno che ha avuto fama e popolarità anche meritate.

    Davvero bella la citazione che hai postato.

  3. @daniele vero, tema complesso. Spero che dalle mie parole sia trasparso anche il mio rammarico per la morte di biagi. Probabilmente il post più bello che ho letto in merito è quello di giorgio( commento sopra il tuo)

    @giorgio il tema della morte affascina molto anche me . Il tuo post del 2/11 lo ricordo molto bene , anche perche sono ateo . sicuramente un giorno esporrò il mio pensiero .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: