Pizza con Funghi

pizza18200_8.jpg

Durante le scorse elezioni, non ricordo esattamente il giorno, io e Valentina siamo andati in pizzeria con il nostro amico Abdoul. Abdoul è iraniano , Curdo e, come se non bastasse comunista. Abdoul è una delle migliori persone che conosco. Intelligente, educato, simpatico, colto, delicato e, come se non bastasse, comunista. E’ dovuto fuggire dal suo paese perchè perseguitato in quanto curdo prima e oppositore al regime poi.

Con lui si può parlare di tutto, è una persona estremamente aperta e disponibile allo scambio di opinioni. Grande amante delle donne, della letteratura e della poesia.

Io e Valentina stavamo spiegandogli il nostro punto di vista sulle elezioni e sul “se va su lui (Berlusconi) è tutto un casino”, gli abbiamo parlato delle sue televisioni, dei processi e di tante altre cose. Poi gli abbiamo parlato di Prodi e dei dubbi che ci attanagliavano su di lui, dei partiti cristiani e, insomma, le solite cose.

Abdoul, per tutta risposta, ci ha offerto il suo punto di vista.

“I vostri sono dei problemi bellissimi. Voi avete una cosa meravigliosa, voi potete affrontare questa discussione in una pizzeria. Voi avete la Democrazia”. Quando ha detto Democrazia, giuro che gli brillavano gli occhi.

Ora, non voglio certo dire che è la stessa cosa con un governo o con un’altro. Ne è mia intenzione affermare che possiamo adagiarci sulla nostra Democrazia facendoci scorrere tutto il resto addosso. Però fa bene ogni tanto ricordarsi che abbiamo la possibilità di insultare i nostri politici mangiando una pizza con i funghi.

Annunci

~ di Andrea su febbraio 11, 2008.

20 Risposte to “Pizza con Funghi”

  1. Siamo leggermente più liberi di loro. Tutto qui.

    Ma attenzione che anche questo flebile aiito di libertà stanno tentando di portarcelo via.

  2. @Daniele “leggermente” è un po poco. Qui di frustate in piazza non ne riceviamo. La gente non sparisce perche parla male del politico di turno. la differenza di liberta tra Italia e Iran è comunque abissale. Abdoul è dovuto fuggire con una sentenza di 20 anni di prigione (che solitamente corrispondono ad una “sparizione” ) e non so quante frustate per “volantinaggio” sovversivo. Come ho scritto sul post, comunque, questo non vuole dire che non si debba tenere alta la guardia da noi.

  3. Io sono d’accordo con Daniele sul “leggermente”.
    La nostra è una democrazia “apparente”. Certo non riceviamo le frustate in piazza, ma se pensi che tutta la nostra stampa è “sotto padrone”, che la televisione con Berlusconi premier è in mano ad un solo personaggio…

  4. Io penso che scrivere che siamo leggermente piu’ liberi sia offensivo e riduttivo per chi davvero soffre.
    La cosa incredibile ( e da sfigatelli ) e’ che con Prodi quelli di centro dx gridavano al regime , se tornasse Berlusconi quelli di sx ricomincerebbero con le menate tipo girotondi anti regime .
    Ma cosa vi manca come liberta’ ? Rockpoeta sei stato in Cina ?Sei stato a Cuba? Hai vissuto sotto Mussolini ?Quante belle parole sprecate.Si sta da Dio in Italia con un governo di qualunque colore.Franca e tu cosa vorresti sapere di piu’ ? Quali terribili segreti o congiure ? Hai l’universo di internet per le notizie , anzi il problema sono le troppe fonti .
    Berlusconi che noia con questa ossessione che proprio e’ stata la rovina della sinistra.
    Poi , per carita’ ognuno la pensi come vuole , ma al momento trovo poche cose vecchie noiose antimoderne e antipatiche come ancora definirsi di destra o sinistra .L’Italia, e chi viaggia lo sa , non CONTA NULLA nel mondo , Prodi non sanno chi sia e l’immagine di sinistra e’ quela di Napoli , vedete un po’ voi…
    Berlusconi per me e’ sfigato quanto Prodi , per par condicio.

    Yukky

  5. @Franca se nel leggermente c’è la pena di morte, la tortura, le minacce trasversali, l’uccisione dei curdi tramite gas l’obblico alle donne di coprirsi e altre amenità, allora va bene il leggermente. Condivido tutto su televisioni e stampa sotto padrone, ma è proprio un diverso campo da gioco. In questo quoto yukky. scrivere che siamo solo leggermente più liberi degli iraniani è riduttivo.

  6. Niente non è. E’ certo che poi se scavi in fondo, se fai militanza politica, ti accorgi che “democrazia” è una grossa parola in Italia

  7. Beh io conosco le torture in Italia (fisiche e psicologiche). Conosco l’omicidio politico. conosco i desaparecidos. Conosco le minacce. Conosco luoghi in cui il confine fra stato e mafia non esiste. Non paragonerei mai la nostra situazione alla sua. Ma chiamarsi liberi è un’utopia. Le classi più esposte lo sanno bene. Invece la confezione che c’è sopra e intorno annebbia un pò la vista…

  8. Si Guccia certo che esistono , ma Utopia non e’ stata ancora trovata… e se fossimo tutti buoni e giusti , saremmo tutti sulle nuvolette ( per chi crede ).
    Ma in quale posto non ci sone queste cose ?Me lo dici ?
    Che poi si debba combatterle e’ una cosa diversa , ma non sconfiniamo nel ridicolo mondo ideale e cerchiamo magari di rendere questo migliore ( che e’ quasi impossibile ).
    Lo sai che proprio questo governo ha deciso di non rendere pubbliche le carte del Caso Moro per altri 30anni ?
    Il buon Prodi , quello delle sedute spiritiche , per chi ha buona memoria ed oggettivita’
    Yuk

  9. @Guccia condivido, ma agli occhi di un iraniano che dell’italia ha comunque vissuto e visto il peggio la differenza è abissale. Il punto è propio quello, Democrazia è una parola grossa in Italia, in Iran non è neanche una parola in questo momento. Dal mio punto di vista è necessario rendersi conto che c’è chi stà enormamante peggio di noi. Ma non per crogiolarsi bensì per fare ancora di più. Io cerco di trovare un lavoro per Abdoul da circa 3 anni ma più che cooperative non trova. Anzi, se trovi qualcosa :). Comunque, non vorrei essere frainteso. @Daniele, @Franca @Guccia ,io leggo voi e voi leggete me, sapete come mi posiziono in merito a politica e tutto il resto. La mia intenzione era semplicemente quella di proporre il punto di vista del mio amico Abdoul che, credetemi, in Iran ha vissuto delle esperienze che in italia ci sono certamente (vedi g8 ecc) troppo spesso ma non quotidianamente, non come la normalità. Non so i vostri vicini di casa, ma i miei non sono stati uccisi col gas. I suoi si.

  10. sai qual è il problema?
    che se scrivi che siamo liberi, rischi per essere scambiato per chi non ricosce il problema della libertà di stampa ridotta, della democrazia ridotta ecc… che abbiamo in Italia. Insomma, un po’ destroide.
    se scrivi che non siamo liberi, allora rischi di apparire come un pressapochista, che non vede le differenze fra un posto in cui c’è la dittatura e uno dove c’è la democrazia. Insomma, un po’ comunistoide.
    Io la ricordo bene quella sera e quella frase. Abdul voleva solo dire che pagherebbe per discutere delle cose di cui discutiamo noi, lui che non può studiare perchè curdo.
    Ecco, io non dico che noi dobbiamo gioire. E’ solo che la distanza fra la nostra democrazia e una democrazia al 100% esiste eccome ed è significativa, ma ciò non toglie che ci sono dei paesi dove questa distanza è infinita.
    Ecco, io non farei mai cambio con Abdul. Ciò non toglie che lo farei volentieri con altri paesi.

  11. Vero, possiamo parlare davanti a una pizza (con o senza i funghi!).E anche per strada.Possiamo anche scrivere varie amenità sui blog.L’importante è … non farsi sentire!Stiamo votando liste precompilate,non persone.E se dissentiamo “davvero”…C’è chi sta peggio. Ma stiamo scendendo lungo una direzione che mi piace poco.Pochissimo. Un saluto ad Abdul, e in bocca al lupo!

  12. Ora, potrei scrivere un commento corto oppure uno lungo.
    il corto sarebbe Non siamo in democrazia.
    Dovrei spiegarti il perchè o alla fine lo sai pure tu?

  13. credo che il punto sia che ognuno di noi usa gli occhi del proprio vissuto(ovviamente)x parlare delle cose.ed ognuno di noi dà un differente valore alle parole!
    Qui dai noi nn c’è democrazia,e c’è molta ignoranza.
    In iran nn possono nemmeno pensare liberamente,diventerebbe rischioso!
    buona giornata,andrea!

  14. @Desa Hai toccato il punto di quello che volevo dire. Buom giorno anche a te!

  15. @Alicesu Il punto non era quello il punto è che c’è una differenza comunque enorme tra la nostra non democrazia e quella iraniana. Grande al punto da far dire ad un iraniano quello che ha detto Abdoul. Dovrei spiegarti il perchè o alla fine lo sai pure tu?

  16. cazzo cazzo !!! ha ragione andrea !!! andate a controllare i campi da gioco in IRAN ….. A parte gli scherzi … noi dormiamo in una casa con tetto e riscaldamento/raffreddamento quando necessita e non abbiamo il rischio di esplodere o essere imprigionati perchè parliamo di libertà o perchè siamo omosessuali o per qualsiasi altro motivo che passi per la mente del tiranno di turno.

    Direi che sono proprio campi di gioco differenti .

    e forse si … mi brillano un po’ gli occhi se penso democrazia

    gamecat

  17. Quoto Valentina in toto.

  18. Oh, quante storie, quando il Berlusca salirà di nuovo al governo, votato dagli Italiani, ci sarete sempre voi e Beppe Grillo ad aprirci gli occhi e a portare in noi la Verita’.
    Che mondo sarebbe senza il Berlusca? saremmo tutti piu ricchi e felici, non ci sarebbero le guerre, la fame nel mondo, la politica sarebbe davvero rivolta ai cittadini, nessuno richiederebbe una raccomandazione perche’ non esisterebbe la corruzione ne’ l’abuso d’ufficio, la spazzatura a Napoli profumerebbe, i vicini di casa che ti salutano al mattino con un sorriso enorme e una brioches calda al cioccolato…
    un po come succede in tutti gli altri Paesi dove non c’e’ Berlusconi no????
    La nostra schifosa e leggerissima democrazia dovrebbe imparare di piu da quei bei Paesi anti-imperialisti dove vige la liberta vera, come in quell’isoletta della felicita dove il grande capo prende il 99% dei voti, lui si che non ha problemi di conflitto di interesse e tutti lo amano..
    E allora, fai come me, alle prossime elezioni vota… vota… vota.. adesso su due piedi non mi viene in mente nulla.. ah si, votero’ Grillo che propone di eliminare gli inceneritori e al suo posto di.. eh oggi non mi viene proprio in mente nulla..
    intanto spariamo a zero sul Berlusca che ultimamente abbiamo un po perso l’abitudine e diciamo qualche Vaffanculo che cambiamo il mondo!!

  19. @Fabio Mi sa che alle prox elezioni anullo… O voto Fabio anzi votiamo tutti fabio!!!!!

  20. haiiiiiiiii ragione la margherita rimane sempre la regina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: