Ho un sorriso per te

Uno dei centri commerciali storici di Como è il Bennet.

Premessa

Io odio i centri commerciali, con tutto me stesso. Non capisco come le gente ed in particolare i ragazzi riescano a passarci le giornate. Io, dopo 15 minuti mi incavolo (zzo).

Ripresa

Circa 1 anno fa mi è successo un fatto, diciamo, curioso.

Premessa 2

Per un breve periodo della mia vita ho lavorato al Bennet (ero giovane, avevo bisogno di soldi) bisogna dire che ,dopo le miniere di golconda, è il peggior posto dove si possa lavorare. La più grande vittoria sindacale del Bennet è stata il diritto alle sedie per le cassiere. Il Bennet è un girone infernale.

Ripresa 2

Quel giorno ero al Bennet. Avevo appena comprato qualche lattina di birra e poche altre cose. Era passato più di un quarto d’ora, quindi ero nervosetto. Sono quindi, dopo aver fatto un pò di coda arrivato davanti alla cassiera.

Io . Ciao

Cassiera . (niente saluto) Tessera? (faccia incazzata)

Io . No guarda, non la ho

La cassiera a quel punto inizia a “lanciare” le mie birre giù dalla discesa della cassa, rendendole evidentemente imbevibili per le 3 ore a venire.

Cassiera . 12 €

Io passo la mia carta di credito

Cassiera (sbuffo) carta o bancomat (tono scazzato)

In quel momento ho letto la targhetta che aveva sul petto con scritto: “Ho sempre un sorriso per te”. Ho guardato la sua faccia incazzosa e ho preso la mia decisione.

” Carta ”

Lei prende la mia carta, la passa nel “POS” e stampa la ricevuta. Con un gesto di stizza e immensa maleducazione passa la ricevuta e lancia la penna sul nastro per farmi firmare. Io prendo la penna, mi avvicino alla ricevuta e firmo con un grande membro eretto la ricevuta. A questo fallo aggiungo anche le goccioline come si faceva nei disegni sui banchi alle medie. Lei neanche guarda il mio capolavoro , mette via e passa al prossimo.

Allora, avrei potuto pretendere un pò di gentilezza o almeno educazione, ma ho preferito lasciare il mio “segno di zorro”. Non so bene perchè ho fatto questa cosa, ma poi ne ho riso tutto il pomeriggio…

Quindi, cassiere/i , bariste/i state attente con me, altrimenti, come si suol dire, son cazzi!

P.S. nessuno mi ha mai detto niente sulla validità della mia “firma particolare”.

Annunci

~ di Andrea su maggio 6, 2008.

16 Risposte to “Ho un sorriso per te”

  1. A differenza che per la cassiera del Bennet, in questi giorni di “blog latitanza” a noi ci sei mancato…
    P.S. Però un po’ la capisco la cassiera: anni di lotte, licenziamenti e pressioni per la sedia alla cassa e poi pretendono anche di metterti un “Ho sempre un sorriso per te” sulla targhetta?
    “Ma se la possono mettere su per il… la sedia e la targhetta e tutto il supermercato, surgelati inclusi, sia i proprietari del Bennet sia i clienti” (e io sono, tra i clienti, uno dei più affezionati: alla terza faccia del consumo responsabile :-)

  2. come dicevo nel post precedente … vedi che scrivi quando lavori !!

    Per tornare a noi … tu ben sai quanto io odio tutti coloro che lavorano a contatto con il pubblico e fanno gli scocciati. Io non lo faccio mai con loro anche se mi hanno cagato il cazzo per tutto il giorno mille persone… di conseguenza il grande membro eretto lo disegnerei sulla loro faccia ….. minchia se mi fanno girare le palle .. uuummm .. uuummm che volgia di tirarli fuori dal loro bancone, banchetto o cassa che sia …

    ho un fanculo per te !!!

    gamecat

  3. Mi sarebbe piaciuto vedere, come nel miglior documentario di Piero Angela, che fine ha fatto quella tua firma.

  4. Ciao,
    A castelletto ticino c’è un Bennet:
    Ho dato il Bancomat alla cassiera e lei l’ha strisciato malamente 2/3 volte e mi ha detto che il bancomat non funzionava. Vista la fila ho pagato con la Carta ed è finita li.
    Quando sono uscito ho notato che la stronza mi aveva rotto il Bancomat a metà.
    Nonostante tutto sono andato al Bancomat e funzionava (precedentemente ero entrato in banca e ho preso del pirla perchè funzionava benissimo).
    L’ultima volta che mi è successo lo stesso “atteggiamento” della cassiera l’ho messa in guardia prima e le ho detto che se lo rompeva poteva andare lei alla banca e farlo rifare a sue spese…………la risposta è stata la stessa di sempre……..”mah sarà stata un’altra cassiera.ha provato al banco!”.
    Non vorrei diventare come uqello che si segnava i nomi di tutti quelli che incontrava.
    La morale è che bisogna adattarsi al Business che va di moda: oggi è meglio vendere ciò che non si ha in casa, se me lo ordinano lo compro (lo stesso vale per il personale che viene messo a lavorare senza saper fare….tanto se si presenta un problema diremo che dovrà fare del Training! (ISO9000).
    Glipkerio

  5. A proposito io firmo esattamente come Zorro !

  6. ho riso…dio mio, m’è venuto l’asma a forza di ridere!!! :D
    “ho un sorriso per te” è in ogni caso la frase più perfida che abbia mai sentito appuntata su qualche commessa. Chiunque sia stato, ha accumulato tantissimo karma negativo sulle sue spalle :D

    Zion
    ps micio micio micio… ;) tutti scrivono di più quando si lavora! non vorrai mica interrompere un sano ozio ristoratore durante le vacanze, vero???

  7. Lei non è stata gentile, ma neanche tu! :P
    Potevi firmarle la ricevuta con uno “smile”…

  8. @Giorgio “Ma se la possono mettere su per il… la sedia e la targhetta e tutto il supermercato, surgelati inclusi, sia i proprietari del Bennet sia i clienti” era il mio mantra per il breve periodo in cui ho lavorato al bennet !!

  9. @Game lo so , so anche che c’è una barista dell’autogrill ( se non ricordo male) che ti cerca per menarti

  10. @Frenz mi immagino la scena tipo il video di Cash Machine, con mini omini che lavorano :)

  11. @Skatofix, vero, e bisogna dire che non è facile non icazzarsi… P.s. mi piacerebbe vedere la tua firma tipo zorro,,,, :))

  12. @Zion è vero, mai frase fu più infelice su dei poveri dipendenti… comunque in quel posto sun tutti incazzati come api…

  13. @Franca nello stato di arrabbiatura in cui ero avrei fatto uno smile tremendo!

  14. Teoricamente se tu ti lamentassi che quel pagamento non l’hai effettuato e (logicamente tirando su un bel casino) andassero a controllare la firma.. forse.. ti dovrebbero rimborsare qualche euro della birra..il tutto teoricamente, perchè tu, sapendo del cazzo disegnato, probabilmente non andresti infondo alla questione e loro sarebbero belli che contenti..
    si è capito qualcosa? sono molto stanca.. :)
    beso

  15. @Onlykia mi hai dato una grande idea ….mi vedo gia a comprare costosissimi oggetti firmando con disegni osceni per poi fingere…… è colpa tua se mia moglie dovrà portarmi le arance in carcere :)))

  16. Cavolo! Ma ti chiami come uno dei capoccioni !!! Non sarai mica un bolgger acchiappa infedeli?!? Buone cose.
    Roby

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: