Intervista a Heidi

illust17.gifAndrea- Allora Heidi , di te sappiamo che sei nata in Germania , poi trasferita in Svizzera dal nonno ,per poi tornare in Germania per studiare e poi di nuovo in Svizzera . Possiamo dire che sei una pendolare .

Heidi- Si, durante quel periodo ho viaggiato molto.

A- Prima di cominciare vorrei chiederti se vuoi qualcosa da bere , un latte caldo, un the.

H- Birra scura.

A- Ma?

H- Andrea sono nata alla fine dell’800 , potrò bere una birra in santa pace no?

A- Certo, è che sei così giovanile che .. mi vien difficile vederti con una pinta in mano.

H- E’ un problema che mi perseguita. Nella vita reale io stò con Nonno. Mi ha aiutato molto ad uscire dalla droga.

A- Capisco. In questi ultimi tempi si è parlato molto della tua nuova immagine islamizzata. Nessuno si è, però, preso la briga di chiederti cosa ne pensi.

H- Penso che è lavoro. A me interessano solo i piccioli per le beauty farm. E’ difficile mantenermi giovane. Se mi proponessero di fare la versione per nudisti o per nazisti lo farei. La Rottermeier poi, per 2 franchi venderebbe sua madre!

A- Heidi , quali sono le tue passioni.

H- La tassidermia ed il sesso di gruppo. A casa ho nebbia 1 e 2 imbalsamati all’ingresso. Dovresti vedere che spettacolo. Sembrano vivi. Per il sess..

 A- Non fa niente, mi basta la tassidermia. Perlami invece del tuo rapporto con la Rottermeier.

H- Prima di iniziare a recitare , la Rotter faceva la mistress in un bordello di francoforte, certe cinghiate. Questo ha creato un pò di problemi all’inizio. Sai, molto autoritaria. Ci ha unite la droga.

A- Continui a parlare di droga, come hai iniziato?

H- Colpa della produzione, volevano che corressi per ore su e giu per le montagne e per aiutarmi mi drogavano. Da li è iniziato l’incubo. Colpa anche di Peter. Lui , non so se l’hai riconosciuto, era gia una star a quel tempo. Aveva avuto un ruolo minore in Fantasia, faceva una scopa ballerina. La sera organizzava dei festini,  con la Rotter, me e nebbia. Con Peter facevamo anche la gara dei rutti. L’ho sempre battuto! Ma preferisco non ricordarle certe cose.

A- E di Clara cosa mi dici?

H- Di quella li preferirei non parlare

A- Capisco. Prima di salutarci , che progetti hai per il futuro?

H- Una versione fetish di Heidi , saremo tutti vestiti in lattice e vinile, e poi pensavo di buttarmi nella sociologia.

A- Sociologia?

H- Si , Bruner , Weber , hai presente?

A- Purtoppo si. Grazie Heide , spero tornerai a trovarci.

H- Grazie a te !

Annunci

~ di Andrea su dicembre 5, 2007.

9 Risposte to “Intervista a Heidi”

  1. Non si finisce mai di conoscere le persone!
    Chi pensava mai che Heidi potesse essere così!

  2. Davvero divertente ed originale questa intervista :-)))

    PS: ho letto il tuo ps sul mio blog: sono andato sul blog di tua moglie e quello che mi pare abbia fatto è escludere gli anonimi e fare postare solo chi accede con account google.

    Premesso, che puoi firmarti e non essere anonimo (basta che tu scriva “Andrea la terza faccia blog” (per es) sullo spazio dove trovi scritto “nickname” , se la soluzione fosse quella che ho intuito mi piace poco perchè costringerebbe tutti a doversi registrare cosa che non amo molto.

    Mi piacerebbe riattivare la funzione Altro di prima ma penso sia impossibile sic.

    Ciao Andrea
    Daniele

  3. :P

  4. GRANDE VALENTINA!!!!!!!!! VITTORIA!!!!!!!!

  5. heidy è il primo cartone che ricordo di avere visto(la prima versione naturalmente)e ammetto che passando gli anni l’ho pure rivisto!
    qndi dopo il turbamento iniziale mi sono pure divertita…ma la versione fetish qsta no…nn credo che potrei sostenerla qsta visione!
    adesso ci penserò tutta la notte e dormirò…mannaggia! :)

  6. @franca ha stupito anche me
    @daniele contento che sia tutto a posto
    @desaparecida buona notte!

  7. cara cara heidi ….. mi è sempre un po’ antipatica, più che lei tutto il genere di cartoni animati sadomaso/buonisti come candy , jenny la tennista, quell’ altra del teatro insomma tutti quei cartoni con la famiglia del mulino bianco con questo tarlo del bastardo/a (molto più spesso bastarda).
    Comunque con queste nuove rivelazioni potrei cambiare idea e cercare una parte per la prossima edizione vinil/fetish ho una bellissima maschera anti-gas yuk yuk !!

    gatto matto

  8. @gattomatto ci penserò( dico alla prima parte ovviamente)

  9. ma come la seconda era più interessante …. ccciiiaauuu bbeellluuu

    gato loco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: